Tris di maglie in onore del Giro edizione 1974

Il 57° Giro d'Italia 1974 vide Eddy Merckx, in gara per la Molteni, vincere la sua quinta e ultima edizione della più importante corsa ciclistica d'Italia. Non fu un'impresa facile per Merckx, che dovette contendersi la vittoria fino all'ultimo con il giovane sfidante italiano Gianbattista Baronchelli, che correva per la SCiC col numero 132. Dopo aver lottato per strappare a José Manuel Fuente la maglia rosa, Merckx riuscì a battere Baronchelli sull'ultima tappa montana con appena 12 secondi di vantaggio. A oggi si tratta del minor distacco fra primo e secondo classificato nella storia del Giro. Terzo sul podio fu un altro italiano, il Campione del Mondo Felice Gimondi, che correva con i colori della Bianchi-Campagnolo e con il numero 11.

Maglia confortevole e traspirante realizzata con lo stesso tessuto in misto lana merino della Rapha Classic Jersey. Le tre maglie sfoggiano vari ricami, tra cui la scritta studiata appositamente, '57 - podia corsa', e i soprannomi di ciascun corridore rispettivamente sul retro e sul davanti, realizzati in modo da assomigliare ai loghi degli sponsor delle rispettive squadre.

Vleeseter

Eddy era – e nei fatti resta – Eddy. Huysmans era Huysmans, e Bruyere era Bruyere. Anche Swerts era Bruyere, e così pure Van Schil e De Schoenmaeker. Appartenevano tutti alla Molteni, e la Molteni era un salumificio, inscatolava carne meccanicamente in una zona industriale di Arcore. Siete mai stati ad Arcore?
Herbie Sykes1974 and all that…

Principali caratteristiche: